I contenuti del blog Il Toscanofilo sono rivolti a fumatori di sigari maggiorenni e consapevoli, che vogliono condividere la cultura legata al mondo del Toscano. Non si vuole in alcun modo promuovere l'uso di tabacco. Si ricorda infatti che, in ogni sua forma, IL FUMO NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE

Come è nato il sigaro Toscano

La nascita del Sigaro Toscano ha qualcosa di magico e allo stesso tempo di assolutamente normale: a Firenze nel 1815 in seguito ad un violento acquazzone estivo che inzuppò una partita di tabacco Kentucky che poi, a causa del caldo, subì una fermentazione ammoniacale. Il Direttore della fabbrica, per non buttare via questo tabacco “andato a male”, pensò di utilizzarlo come ripieno per sigari da vendere a pochissimo prezzo. L’accoglienza per questo “sigaraccio puzzolente” fu calorosissima al punto che divenne produzione industriale. –

Il miglior sigaro Toscano al mondo: l’Antico Toscano

Il sigaro Antico Toscano si conferma come migliore al mondo. Dopo il successo del 2021, anche quest’anno Manifatture Sigaro Toscano è stato eletto Best Cigar Other Countries  durante la Cigar Trophy Award Ceremony 2022, i premi più ambiti nel mondo dei sigari. A sancire la vittoria di questo prodotto made in Italy sono stati gli stessi consumatori, attraverso una votazione online organizzata dall’autorevole rivista internazionale Cigar Journal. i consumatori che hanno dato al sigaro Antico Toscano la loro preferenza, premiando così una qualità tutta italiana, raggiunta grazie al controllo della materia prima e a una ricetta immutata nel tempo: solo tabacco Kentucky naturale al 100% e acqua, fermentazione e stagionatura. Una ricetta tramandata negli ultimi duecento anni, della quale Manifatture Sigaro Toscano è l’unico custode”.

Ma occhio anche al Toscano Originale

E’ commercializzato con il nome di Toscano Originale dal 1985 ed è, a tutti gli effetti, il figlio legittimo di quel sigaro divenuto mitico, unico come quella pioggia estiva che nel 1815 gli diede vita. E’ lui, l‘originale, lo “Stortignaccolo“, il  sigaro Toscano, oggi diremmo sua eccellenza il sigaro Toscano Originale.

E’ il sigaro fatto a mano più venduto in Europa ed anche il più antico! Racchiude in sé tutti i segreti e la tradizione che alimentano la leggenda del sigaro Toscano. Viene realizzato a mano nella Manifattura di Lucca secondo metodi che vantano due secoli di tradizione.

E’ un sigaro “Premium”, caratterizzato da un aroma ricco, intenso e molto persistente, con un carattere unico ed una forza ben equilibrata. Il ripieno è costituito da tabacco Kentucky nazionale Italiano accuratamente selezionato, unito ai ritagli della fascia ricavata da eccellenti foglie di Kentucky nordamericano.

La stagionatura lunga assicura una giusta maturazione che garantisce al sigaro Toscano Originale un carattere pieno con un aroma nobile e persistente. La forza significativa, ma non invadente, ne esalta il carattere genuino e naturale.

Il patrimonio di conoscenze e sensibilità impiegato nel processo di lavorazione manuale del sigaro Toscano Originale si apprezza nel risultato finale: un sigaro maturo che offre emozioni intense per rilassanti atmosfere meditative.

Il Toscano Originale è abbellito da una fascetta tricolore con medaglione raffigurante il Granduca Leopoldo del Granducato di Toscana.

Vi consigliamo di degustare il Toscano Originale in abbinamento con grappa Berta Solo Per Gian, due eccellenze Italiane che insieme sono ineguagliabili, eccezionali!

E poi l’eterno Toscano Garibaldi

Questo sigaro è dedicato non solo a uno dei più straordinari personaggi della nostra storia, ma anche e soprattutto a uno dei maggiori estimatori di sigari Toscano. Nei tempi in cui i fumatori potevano acquistare i sigari Toscano, su concessione dell’Amministrazione dei Monopoli di Stato, direttamente dalle Manifatture di Lucca o di Cava dei Tirreni, lo scrittore Mario Soldati era fra coloro che si recavano in manifattura per scegliersi le confezioni dei propri amati sigari. In quelle occasioni notò alcuni di quelli provenienti dalle manifatture di Cava de’ Tirreni presentavano un colore più chiaro ed un gusto più dolce. Da grande estimatore qual’era, non perse l’occasione per suggerire la produzione di un tipo di sigaro Toscano innovativo, dal carattere più dolce e meno intenso. Così nacque il Toscano Garibaldi.

Il sigaro Toscano Garibaldi fu commercializzato per la prima volta nel 1982, anno del centenario della morte dell’Eroe dei due mondi e in suo ricordo così battezzato. Il sigaro Toscano Garibaldi comunica subito, fin dal primo approccio visivo, la propria particolare identità, caratterizzata da un carattere morbido e piacevole. Il sapore è prevalentemente dolce e gli aromi principali sono quelli di tabacco e legni dolci. Il suo grande pregio è proprio l’impatto poco intenso che lo rende adatto anche ai neofiti.

Per il ripieno si utilizzano tabacchi della provincia di Benevento, le cui ormai rare foglie donano il giusto apporto aromatico e gentile al gusto della miscela. E’ inoltre arricchito da un’adeguata selezione di tabacchi Kentucky di importazione più aromatici che ricevono una particolare affumicatura. Per la fascia vengono selezionate le migliori foglie Italiane dal tessuto delicato che gli conferiscono un temperamento leggero e gradevole pur mantenendo un tono sufficientemente vivace.

Altro? Sicuramente. Il Toscano è una “famiglia” di sigari molto numerosa. Intanto cominciamo dai parenti più stretti!

A proposito dell'autore

Post correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy