I contenuti del blog Il Toscanofilo sono rivolti a fumatori di sigari maggiorenni e consapevoli, che vogliono condividere la cultura legata al mondo del Toscano. Non si vuole in alcun modo promuovere l'uso di tabacco. Si ricorda infatti che, in ogni sua forma, IL FUMO NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE

 

Si sa, gli appassionati di Toscani sono persone abitudinarie.

Tutti noi abbiamo i nostri piccoli riti ma soprattutto scegliamo sempre gli stessi sigari.

Sin da quando ho iniziato ad appassionarmi ai Toscani ho notato come in qualche modo la scelta del sigaro riveli qualcosa del fumatore. Non è una scienza esatta, ovviamente, ma si potrebbe dire che esiste un sigaro adatto per ogni fase e momento del percorso dell’appassionato di fumo lento.

 

Per i neofiti, sigari da abbinare per ogni gusto

Ho quindi voluto scrivere questo breve articolo per dare qualche informazione a chi, come me diversi anni fa, si ritrova immerso in un mondo di aromi e sigari differenti, sperando che i miei consigli possano evitare spiacevoli fumate a casaccio.

Sicuramente una prima grande distinzione può essere fatta tra i Toscanelli Aroma e gli altri toscani. Questi sigari, come lascia intuire il nome, sono dotati di un gusto particolare, che rende la fumata più dolce, delicata e piacevole, soprattutto per chi non è abituato al gusto deciso dei Toscani più tradizionali. A mio avviso si adattano particolarmente bene ai neofiti e una clientela più giovane, in più permettono di ricercare abbinamenti di gusto particolari, difficilmente ripetibili con altri sigari.

Non che gli altri toscani “tradizionali” siano tutti uguali, anzi! Ognuno ha le sue particolarità in fatto di gusto e aromi.

 

La leggerezza del Garibaldi

Sicuramente uno dei più leggeri è il Toscano Garibaldi, qualità che viene anche anticipata dal suo aspetto, con una colorazione più chiara rispetto ad altri sigari. Il Garibaldi appartiene alla linea dei “Sigari d’Autore” insieme al Soldati e al Modigliani, ha un sapore più delicato, vagamente erbaceo, aromatico se non addirittura dolciastro, presentandosi molto bene a chi non ricerca sensazioni troppo forti, ma una semplice fumata di qualità, magari potrebbe essere indicato a chi ama non immergersi in una fumata complicata, come chi per esempio ama fumare la mattina andando in tranquillità in ufficio.

 

Il vecchio Toscano di una volta

Totalmente diverso è invece il Toscano Originale, questo lo definirei più adatto a una fumata riflessiva. È un sigaro più deciso, di carattere, con un sapore più strutturato e forte. Questo sigaro, che va specificato è fatto a mano, ha una conformazione più panciuta rallenta il tiraggio e questo per forza di cose allunga i tempi della fumata, permettendo di godersela di più. Essendo un sigaro adatto agli amanti dei sapori intensi, spesso lo si abbina a una buona grappa o un amaro.

Esistono poi una lunga serie di Toscani che nel tempo, e in altri articoli avremo il piacere di raccontare, ma per il momento, mi limito a queste prime indicazioni.

In questo modo ogni gruppo di fumatori (i neofiti, chi apprezza un gusto più leggero e gli amati dei sapori forti), hanno una prima indicazione per poter gustare al meglio un buon Toscano senza delusioni.

 

A proposito dell'autore

Post correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy